GH ormone della crescita, le domande più frequenti

La somatostatina, invece, ha un effetto “feed-back negativo”, e tende ad inibire il rilascio di ormone somatotropo e di molti altri ormoni come prolattina, insulina ed ormoni tiroidei. Scoperto nel 1912 da Evans, l’ormone della crescita è stato a lungo studiato in virtù delle sue funzioni biologiche, dell’importanza che riveste nell’omeostasi dell’organismo e, quando usato a scopo terapeutico, per valutare eventuali proprietà benefiche ed effetti collaterali. Le disfunzioni ipofisarie possono essere di vario tipo e sono, di solito, causate dallo sviluppo di un tumore benigno (adenoma).

Sintomatologia dei deficit dell’ormone della crescita

L’aumento di peso durante la crescita può essere sproporzionato, con conseguente obesità relativa. I neonati che hanno difetti congeniti dell’ipofisi o dell’ipotalamo possono avere ipoglicemia (che può verificarsi anche nei bambini più grandi), iperbilirubinemia, difetti della linea mediana (p. es., palatoschisi) o micropene, nonché manifestazioni di altre carenze endocrine. Tutti gli esseri umani crescono, poi invecchiano, ma va da sé che l’ormone della crescita è particolarmente importante nell’infanzia, quando il bambino si sta formando. Questo ormone, chiamato anche somatotropo o somatropina, e conosciuto anche con la sigla GH, in realtà è una proteina che viene prodotta dall’ipofisi, fondamentale perché il processo di sviluppo e crescita sia regolare.

Quali fattori favoriscono la produzione di GH?

Infine, con l’uso di tecniche di imaging, come la risonanza magnetica (RM), il medico può escludere anomalie ipotalamiche o ipofisarie. Per contro, un soggetto che non assuma quantità sufficienti di proteine nella dieta, potrebbe trarre vantaggio dall’integrazione alimentare di proteine o di arginina. Gli studiosi sono infatti giunti a tale conclusione effettuando ricerche su gruppi di soggetti anziani, defedati ed in regime di ricovero, con problemi relativi ad una scarsa alimentazione o difficoltoso assorbimento di nutrienti. Non vi è quindi alcuna certezza che tali risultati siano validi anche per soggetti allenati in buono stato di salute. Infatti l’atleta allenato ha una maggiore velocità di soglia e, a parità di intensità di esercizio (ad es. corsa a 16 Km/h) produce meno lattato. La flessione più importante nella produzione di STH avviene dopo i 30 anni; a 50 anni si dimezza rispetto a quella del giovane e a 70 anni è pari ad 1/3.

Bisogna somministrare cortisolo e ( see page Trattamento) e ormone tiroideo ( see page Trattamento) durante tutta l’infanzia, l’adolescenza e l’età adulta, se i livelli circolanti di questi ormoni sono bassi. Il diabete insipido in genere richiede un trattamento permanente con desmopressina in tavoletta o sotto forma intranasale ( see page Trattamento). Quando lo sviluppo puberale non avviene normalmente, è indicato il trattamento con gli ormoni steroidei sessuali ( see page Pubertà ritardata). Per molti anni, il meccanismo esatto attraverso il quale il GH modulava l’accrescimento osseo è rimasto sconosciuto. La prima proposta, suggeriva un ruolo di mediatore della biosintesi di IGF-1 a livello del fegato. In sintesi, secondo la teoria, il GH aumentava la sintesi di IGF-1 epatico che, immesso nel plasma raggiungeva le ossa.

Si utilizzano le curve di crescita per confrontare l’altezza del bambino con i valori normali per la sua età. Nel primo caso, l’ormone della crescita prodotto naturalmente viene sintetizzato e rilasciato dalla ghiandola pituitaria anteriore ed è regolato automaticamente da fattori presenti nell’organismo come zuccheri, grassi e altri ormoni. Il GH influisce direttamente o indirettamente sulle funzioni corporee rilasciando fattori di crescita, il più importante dei quali è l’IGF1 (fattore di crescita insulino-simile 1), dal fegato. Oltre al suo importante ruolo nella crescita del corpo, questo ormone influenza molti processi metabolici, come il metabolismo dei grassi, delle proteine o degli zuccheri nel sangue, il che indica un ruolo importante in età adulta. Quando la somatostatina è più alta e impedisce la secrezione di GH, il GHRH induce sintesi dell’ormone che viene prodotto e liberato nella fase in cui la somatostatina scende (il c.d. feedback).

Il trattamento del deficit di ormone della crescita (GH) non deve basarsi esclusivamente sui risultati dei test di provocazione. Il deficit di ormone della crescita è il deficit di ormone ipofisario più comune nei bambini e può essere isolato o accompagnato dalla mancanza di altri ormoni ipofisari. Il deficit dell’ormone della crescita è solitamente causa di un lento accrescimento e bassa statura. La diagnosi comporta la misura dei livelli di ormoni ipofisari e la TC o l’RM per rilevare anomalie strutturali pituitarie o tumori cerebrali.

Nella persona sana, quando parliamo di livelli sub-ottimali intendiamo una condizione non grave ma che, grazie ad alcuni accorgimenti, potrebbe migliorare. Questo declino non può essere arrestato, anche se lo stile di vita gioca comunque un ruolo molto importante sia nel breve che nel lungo termine.

Tuttavia, il fisiologico mantenimento stabile della concentrazione di GH permette l’omeostasi tissutale. Variazioni della concentrazione fisiologica dell’ormone, sia in senso positivo sia in senso negativo, determinano alterazioni del metabolismo che si ripercuotono anche nella morfologia ossea e degli organi. Il GH stimola la liberazione di acidi grassi dal tessuto adiposo e ne aumenta quindi la concentrazione nei liquidi corporei. Questa azione catabolizzante può contribuire a lungo termine all’aumento della massa magra poiché esso stimola l’utilizzo dei lipidi e acetil-CoA allo scopo di produrre energia.

Anche l’ormone tiroideo e il cortisolo determinano, sinergicamente, un aumento della sintesi di GH. Oltre a ciò l’ipofisi secerne notevoli quantità di GH in maniera episodica senza che vi sia un motivo di secrezione apparente. L’esercizio fisico e gli stress, Norditropin 48 IU Novo Nordisk prezzo come perdite di sangue, l’anestesia, la febbre, i traumi e gli interventi chirurgici più gravi, provocano un rapido aumento della secrezione di GH. Anche i neurotrasmettitori dopamina, noradrenalina, acetilcolina e serotonina hanno lo stesso effetto.

Segno che ci sono medici di manica larga, pronti a dare il GH a chiunque lo chieda, e medici attenti e disposti a negarlo, quando è giusto, anche a costo di essere antipatici agli occhi dei genitori più insistenti. Le manifestazioni del deficit dell’ormone della crescita dipendono dall’età del paziente, dall’eziologia e da carenze ormonali specifiche. Purtroppo i risultati sono stati deludenti, perché nel complesso i rischi di effetti indesiderati non giustificano, almeno nella maggior parte dei casi, i pochi e dubbi benefici ottenibili (fanno ovviamente eccezione i casi in cui la carenza sia non tanto fisiologica e legata all’età, quanto patologica). A causa della natura pulsante dei livelli di GH in circolo, un approccio convenzionale è tuttavia scarsamente significativo, perché ampiamente variabile nell’arco di poche ore, semplicemente come risposta a fattori e condizioni ambientali (stress, attività fisica, …). L’ormone della crescita (GH, dall’inglese Growth Hormone, od anche somatotropina) è una proteina costituita da 191 aminoacidi che, come suggerisce il nome, è coinvolto nei meccanismi di regolazione della crescita durante l’infanzia. Quasi sempre, purtroppo, un eccesso di ormone della crescita è dovuto da un tumore ipofisario benigno, oppure da rarissimi tumori del pancreas o dei polmoni che stimolano il lavoro dell’ipofisi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *